Apri il menu principale

Vincinteddu d'Istria

(Reindirizzamentu da Vincentellu d'Istria)

Vincinteddu d'Istria (o Vincentellu d'Istria) hè un parsunaghju celebru di a storia di Corsica. In u XVesimu seculu, in u Pumonti di a Corsica, i casali erani a pruprietà di i Signori : era a tarra di i Signori. Vincinteddu d'Istria, u nipoti d'Arrigu di la Rocca, signori corsu, hà passatu tutta a so ghjuvantù in a corti d'Aragona. Ma à a morti di u so ziu, Vincinteddu volsi rientrà in a so isula, chì era una pussissioni di Ghjenuva. Divintò un cursaru, ancù l'aiutu è l'accunsentu di u d'Aragona Martinu u prima. Riiscì a cunquista di a Corsica in 1405. Fù numinatu vicirè mà u so autoritarismu è a crescita di l'impositi rivultoni a pupulazioni in tutta a Corsica. Vincinteddu divì scappà pà u mari. Si n'andò in Barcelona chirendu aiutu a u . Vultò prestu in Corsica ancù trè galeri pà ripiddà l'isula. In 1420 si stallò in Biguglia, chì era divintata a nova capitala di a Corsica. Vincinteddu feci custruisca a citatedda di Corti. Lampò fora i ghjenuvesi chi si dispiazzoni tandu in Bunifaziu è in Calvi. Ma i Signori è i capurali, ghjilosi di u so puteri è fidi a Ghjenuva si rivoltoni. Tandu Vincinteddu divì scappà dinò è fughjì pà u mari. Fù fattu prighjuneru da i ghjinuvesi in mari è fù cundanatu à morti. Fù scapatu d'Aprili 1434.

RifarenziMudificà