Demofonti: differenze trà e virsioni

Nessun oggetto della modifica
In l'Epitomi di [[Apollodoru]] hè discrittu u viaghju a [[Troia]] di Demofonti incù u frateddu [[Acamanti]] par libarà a minnana Etra, chì, fatta prighjunera da i Dioscuri, era divintata schiava di Elena. Demofonti par libarà la si rivolsi dirittamenti à [[Agaminnonu]], chì, ottinutu u cunsensu di Elena, a di cunsignò. À [[Troia]], sicondu [[Plutarcu]], Demofonti avaristi amatu Laodici, figlia di [[Priamu]], da a quali avaristi avutu un figliu, Municu. Figliu chì parò fù attribuitu à [[Acamanti]].
 
Sempri in l'Epitomi hè narratu chì Demofonti s'innamurò di Filidi, figlia di u rè di [[Tracia]], a quali divintò a so moglia è li purtò in dota u regnu. Demofonti parò, disidarosu di riveda à [[Atena]], partì incù a prumissa di vultà. Filidi li deti un scrignu in u quali missi l'ughjetti sacri à a Grandi Madri Rea, è li dissi di apra lu soltantu s'è ùn fussi pussutu vultà. Smenticu di a prumissa, Demofonti si stabilì aà [[Cipru]]. Passatu u tempu stabilitu par u ritornu Filidi maladissi Demofonti è si uccisi. Tempu dopu, Demofonti aprì u scrignu, è tarrurizatu da ciò chì ci vedi fughjì à [[cavaddu]], ma inciampendu, cadi nantu à a a so spada hè murì trapassatu.
 
==Da veda==
Utente anonimo