Apri il menu principale
U lavu Tanganica da u spaziu

U Lavu Tanganica (o Tanganyika) hè un grandi lavu di l'Africa uriintali, è si trova à u cunfini trà Tanzania, Ripubblica Democratica di u Congu, Burundi è Zambia. I primi dui si dividini guasi ugualamenti l'80% di a tarriturialità di l'acqui.

CarattaristichiMudificà

Hè u sicondu lavu africanu par estinsioni, dopu u lavu Vittoria, è u più prufondu. Hè situatu à l'internu di una di i grandi fossi di a Rift Valley, chì i so pareti muntagnosi ni custituiscini i cunfini. Hà una forma stretta è allungata, è si stendi par 673 km in dirizzioni nordu-sudu incù una larghezza media di 50 km. Hè u lavu d'acqua dolci più longu di u mondu (misurendu longu a linia midiana). Copri un'aria di 32.900 km², hà unu sviluppu custieri di 1.828 km, una prufundità media di 570 metri, è una prufundità massima di 1.470 metri. Si stima ch'eddu cuntenghi una quantità d'acqua para à 18.900 km³, essendu dunqua u sicondu lavu d'acqua dolci di u mondu par vulumu dopu u Bajkal. U bacinu idrugraficu di u lavu copri una superficia di 231.000 km². U lavu hà dui immissarii principali: u fiumu Rusizi, chì entri da u nordu da u lavu Kivu, è u fiumu Malagarasi, chì hè u sicondu fiumu più grandi di a Tanzania, è entri in u lavu Tanganika da u livanti. U principali emissariu hè u fiumu Lukuga chì à so volta riversa i so acqui in u fiumu Congu. L'enorma prufundità è a pusizioni trupicali di u lavu impidiscini un ricambiu di l'acqua, fendu sì ch'è a parti più fonda di u lavu cunsista principalamenti di acqua anossica, veni à dì priva di ossigenu. U lavu fù scupartu par a prima volta da l'auropei in u 1858 grazia à l'espluratori Richard Burton è John Speke, chì u scupritini duranti una spidizioni finalizata à a scuparta di a surghjenti di u Nilu. Speke cuntinuò a spidizioni par effittivamenti truvà dopu a surghjenti, u lavu Vittoria. Fin'à u 1961, u lavu Tanganica dividia i tarritorii belgichi (Congu Belgicu è Ruanda-Urundi) da i tarritorii britannichi (Tanganika è Rhodesia Sittintriunali).

A fauna itticaMudificà

 
Piscadori chì rientrani dopu una ghjurnata di pesca annantu à u lavu

U lavu uspiteghja almenu 300 spezii di pesci di a famiglia di i ciclidi è altri 150 spezii non-ciclidi, a maiò parti di i quali vivi vicinu à u fondu di u lavu (zona bentonica). Eppuri, a più grandi biumassa di pesci vivi à u largu (zona pilagica), è hè duminata da sei spezii, dui di a famiglia di i sardini è quattru di a famiglia di i Lates (spezii simili à u persicu di u Nilu). U 98% di i spezii di ciclidi di u Tanganica sò endemichi di u lavu. Stu altu tassu di endimisimu si ritrova ancu in numarosi spezii di invirtibrati, spicialamenti molluschi, granci, sanguisuchjuli, etc.

L'ecunumiaMudificà

 
Mappa di u Tanganica (Università di u Texas, Austin, Perry- Castañeda Library Map Collection)

A fauna ittica in u lavu tanganica hè una risorsa primaria di sustintamentu par i pupulazioni lucali. À u statu attuali ci sò circa 45.000 parsoni involti in l'industria di a pesca, i quali upareghjani da circa 800 siti diversi. Più di un milionu di parsoni dipindini da i piscadori, è u pesciu di u lavu Tanganica pò essa truvatu in i marcati di tutta l'Africa di l'Estu. U cummerciu di u pesci principiò à mità di l'anni 50 di u 1900 è hà avutu un impattu estremamenti pisanti annantu à a vita di i spezii pilagichi, in u 1995 funi piscati 180.000 tonni di pesci. Molti sò l'industrii peschifari chì in l' anni 80 ani cunnisciutu una grandi espansioni, ma chì successivamenti ani duvutu chjuda.

Da vedaMudificà

FontiMudificà

'Ss'articulu pruveni in parti o in tutalità da l'articulu currispundenti di a wikipedia taliana.