Cominium hè un toponimu presente in tutta l'area oscu-sabellica di l'Italia antica.

U nome sembra riferissi à lucalità in cui venianu cunvucate l’adunite (comitia) di e pupulazione di tipu oscu; prubabilmente ne esistia unu pè ogni pupulazione o tribù (touto, in oscu), caratterizatu da a presenza di un locu sacru è di un spaziu pè l’adunite. Hè attestata a presenza di u toponimu pè i Marrucini, pè l’Equicoli, pè i Pentri, pè l’Irpini. Ind’à zona di Atina, in u territoriu chì avia appartenutu à i Volsci è po occupatu da i Sanniti, u nome si hè cunservatu ind’à Valle di Cuminu: à longu si è pensatu chì questa fosse a Cominium strutta da i Rumani in u 293 a.C., in u corsu di a terza guerra sannitica. Nant’à issa identificazione sò state sullevate impurtante obbiezzione[1], basate nant’à un riesame di e fonte classiche (Titu Liviu) è di e testimunianze archeologiche acquistate incù i scavi ind’è u Sanniu internu (Bovianum, Petrabbundante).

NoteMudificà

  1. Adrianu La Regina, I Sanniti, in "Italia omnium terrarum parens", Milanu, Scheiwiller, 1989, p. 401-423 passim.

Da vede dinùMudificà

Valle di Cuminu